METAMORFICA

TECNICA METAMORFICA

La Tecnica Metamorfica, dal greco  “Arte di Trasformazione”, consiste in un lavoro di sfioramento leggero come il tocco di una farfalla, dei riflessi spinali della colonna vertebrale sul piede, dove è sedimentata tutta la nostra energia vitale a partire dal momento del concepimento fino alla nostra nascita.

Questo lavoro sul “passato” presuppone il concetto che il tempo non sia qualcosa di lineare e che gli eventi del passato siano ancora con noi.

Durante la gestazione il nuovo essere forma non solo il suo corpo fisico, ma prepara anche ogni sua funzione, atteggiamento mentale ed emotivo. Ad esempio, insieme alla formazione dell’occhio si sviluppa anche la capacità visiva e l’eventuale tendenza a difetti della vista.

Inoltre, in questi nove mesi siamo influenzati da parecchi fattori, il modo di essere dei nostri genitori, il mondo culturale e ambientale in cui vivono, lo stadio di evoluzione dell’uomo, le influenze cosmiche. L’insieme di questi elementi dà forma ai nostri schemi di vita.

Osservando lo schema prenatale è possibile vederlo attivo anche nella nostra vita. Ad esempio, all’emergere di una nuova idea segue una fase di espansione per verificare come può essere applicata, quindi segue l’azione, seguita da critica o plauso o commento da parte del mondo esterno che provoca in noi delle reazioni. Il processo creativo, in qualunque forma, mentale, emotiva o fisica, è spesso accompagnato da un senso di confusione, periodi di costrizione e periodi di espansione. Il modo in cui viviamo queste fasi riflette il nostro periodo prenatale. 

Più in generale possiamo anche affermare che lo schema prenatale trova corrispondenza nella vita umana, se paragoniamo il concepimento con il punto della nascita dove tutto ha inizio, l’infanzia con il post-concepimento dove non vi sono confini tra noi stessi e gli altri, l’adolescenza, estroversa e socievole, con la fase di inizio del movimento nel grembo materno, lo stato adulto alla pre-nascita. La morte, come in ogni fase, corrisponde ad una nuova nascita, un nuovo inizio.

 Come agisce questa tecnica?

La forza vitale attivata dallo stimolo dell’operatore, come tutto in natura, fluisce verso la realizzazione del suo massimo potenziale, eliminando gli intoppi che trova sul suo percorso, generando i cambiamento necessari a questo fine. Come un bruco che diventa farfalla, avviene in noi una metamorfosi, una trasformazione del nostro modo di essere, dei nostri schemi di vita.

Lo scopo della Metamorfica non è mettere a fuoco problemi particolari, ma occuparsi della totalità della persona. Possiamo anche essere consapevoli dei sintomi su cui vorremmo agire, ma per l’operatore rivelano semplicemente un blocco dell’energia.

I risultati. Spesso è difficile rendersi conto della trasformazione perché viene dall’interno e noi stessi siamo la trasformazione.  E’ anche probabile che non riusciamo a mettere in relazione il fatto di aver trovato un nuovo lavoro, una nuova casa o un nuovo rapporto amoroso con il fatto che facciamo una seduta di metamorfica.

Il movimento della forza vitale per effettuare uno sblocco e raggiungere uno stato di integrità, escogita circostanze o “coincidenze” che non si possono spiegare.

Il lavoro è dedicato a tutti, bambini, adulti, anziani. Alle donne in gravidanza è possibile eseguire i trattamenti fin dall’inizio in modo da dare all’embrione la possibilità di essere libero dalle influenze ricevute nel momento del concepimento e passare con più facilità attraverso il processo della nascita. Anche la madre trarrà benefici nell’alleviare eventuali malesseri, stati depressivi, paure.